Veterinaria

Cosa fare se beve poco

Avendo più tempo da trascorrere in scuderia ho la possibilità di osservare il mio cavallo tutti i giorni. Ho l’impressione che non beva a sufficienza: non lo vedo bere quasi mai e se lo fa beve pochissimo. Cosa posso fare per capire se assume abbastanza liquidi?

La risposta della redazione

Non è facile valutare quanto beve il nostro cavallo, soprattutto se nella nostra scuderia sono presenti i beverini automatici, ossia gli abbeveratoi che funzionano a pressione su richiesta del cavallo. Per quantificare la quantità d’acqua assunta è necessario sostituire momentaneamente il beverino con un secchio o un contenitore di adeguate dimensioni e misurare il volume d’acqua consumato nell’arco di ventiquattro ore (controllando di tanto in tanto che l’acqua non sia sporca e, se necessario, sostituendola). In ogni caso, per sicurezza, è sempre meglio chiamare il proprio veterinario di fiducia che esaminerà lo stato di salute generale del cavallo e il suo stato di idratazione. Il veterinario effettuerà un esame del sangue e il cosiddetto ‘test cutaneo – tenda’ ossia piegherà una sezione di pelle del basso torace del cavallo: se il cavallo è correttamente idratato la pelle dovrebbe balzare di nuovo al suo posto, non appena si lascia andare. Nei cavalli con moderata o grave disidratazione, la pelle invece rimane in un crinale o ritorna al suo posto molto lentamente. Una volta stabilito se e in che misura il tuo cavallo è disidratato, il veterinario ti suggerirà come intervenire ad esempio fornendo supplementi quali minerali ed elettroliti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento